La Piramide Rovesciata

“LA PIRAMIDE ROVESCIATA”

«Una storia d’uomo tra infinite storie di uomini»

Così definisce la sua esperienza di vita Roberto Camerani, ex deportato nei campi di concentramento di Mauthausen ed Ebensee.

okUna storia d’uomo che diventa racconto in teatro, trasportandoci negli anni del fascismo visti attraverso l’entusiasmo degli occhi di un bambino cresciuto ed istruito secondo le regole prodotte da  quella cultura; regole che ben presto nel giovane Roberto si scontrano con la sua sensibilità e il suo pensiero critico, qualità che lentamente lo portano a guardare in modo diverso a quella società costruita gerarchicamente come un’alta piramide della quale, al di sopra di tutto, è necessario raggiungere il vertice. Una piramide che ricorda tanto quella che ogni giorno tutti noi costruiamo inconsapevoli nella nostra vita. Ma non c’è spazio né tempo per fermarsi e riflettere, né tanto meno per scegliere qualcos’altro. E così Roberto inizia a scivolare lungo il pendio della piramide, sempre più lontano dal vertice, e sempre più vicino alla terra, che per Roberto è casa e madre, una presenza femminea che sarà costante nella sua vita anche laddove gli occhi dei bambini vedranno cose che nessun’anima dovrebbe vedere.

Ciò che la Storia può insegnarci è racchiuso qui, in una storia d’uomo tra le infinite storie di uomini, nell’esperienza umana di chi sulla sua strada ha incontrato i campi di sterminio ed ha saputo accettare quanto accaduto spinto dal desiderio di raccontare ai più giovani cosa c’è sotto la piramide una volta che si ha il coraggio di rovesciarla: una vita che è meravigliosa così com’è.

 

CON

Fabrizio Rizzolo

Arianna Cavallo

Elena Redaelli

Libero Stelluti / Riccardo Rigamonti

TESTO E REGIA di ELENA REDAELLI

 

GUARDA IL PROMO DELLO SPETTACOLO:

Promo – La piramide rovesciata

La piramide rovesciata è tornata in scena per la Giornata della Memoria 2014

LUNEDI’ 27 GENNAIO 2014 – ore 12.00 c/o Istituto Fauser – Novara

LUNEDI’ 27 GENNAIO 2014 – ore 21.00 c/o Sala Comunale, SOLARO (MI)

MARTEDI’ 28 GENNAIO 2014 – ore 10.00  c/o Teatro Binario7 – MONZA

GUARDA LE SCUOLE E I TEATRI IN CUI E’ STATO LO SPETTACOLO

E

RICHIEDI LO SPETTACOLO ANCHE PER IL TUO TEATRO O LA TUA SCUOLA!

Info e contatti

ass.variazionisultema@gmail.com – 320.0810129

 

 Per le scuole: FINALITA’ DIDATTICHE

Per il tema e il linguaggio utilizzato lo spettacolo è consigliato per gli alunni delle scuole superiori di primo e secondo grado.

La trama è liberamente ispirata alla vita di Roberto Camerani, ex deportato nei campi di concentramento di Mauthausen ed Ebensee, che ha fatto del racconto della propria esperienza uno strumento, rivolto in particolare alle giovani generazioni, per trasmettere valori come uguaglianza, armonia e fratellanza e far riflettere sul presente attraverso le vicende di un passato doloroso ma da non dimenticare.
Lo spettacolo ha quindi l’obiettivo di far riflettere sui temi della guerra, della propaganda, della fratellanza e uguaglianza sociale.

SCARICA QUI IL KIT DIDATTICO IN PDF PER SAPERNE DI PIU’!

locandina solo logo